Il Pittore Bizzarro…

Francois Martin Kavel
Pittore francese che amava dipingere donne raccolte per strada. Tramite un compenso le faceva diventare sue ispiratrici. Li vestiva, le truccava e le metteva in posa. Pittore molto particolare e bizzarro, si sà che gli artisti sono strani, bizzarri e a volte grotteschi. I dipinti di Kavel sono molto preferiti da un petroliere. Li cerca da sempre e quando ne trova uno lo paga per averlo. l’ultimo lo prese nel gennaio 2016, il dipinto raffigurante una donna con seni scoperti sdraiata sul divano. Alla fine l’intento di questo petroliere e averli tutti in casa propria. A volte non bastano i soldi per esaudire un suo desiderio. In certi casi adotta sistemi particolari per averli. Paga qualcun’altro per far in modo che il suo desiderio diventi suo. Sono pochi pochissimi i dipinti di Francois Martin Kavel in giro in qualche galleria o museo. Questo che vi propongo oggi è nel museo di Buenos Aires al quartiere Palermo. “Museo Bellas Artes” Museo bellissimo dove ci sono dipinti strani, la maggior parte sono dipinti finiti in Argentina come contropartita in baratto per rifugio politico di ex nazisti. La famiglia Peron garantiva protezione agli ex nazisti alla fine della seconda guerra mondiale in cambio di denaro o cose di valore tra cui i dipinti. Per questo tra Israele e Argentina non c’è mai stato amore ma odio. Israele ha un solo nemico da 60 anni, l’Argentina. L’Argentina ha un solo nemico, Israele. L’esempio fu qualche anno fa, quando Buenos Aires garantì protezione a dei cittadini Iraniani, Concesse asilo politico ad iraniani accusati di aver ucciso degli ebrei alcuni anni fa. Sto divagando, torniamo al pittore Kavel. Come dicevo prima, sono rari i dipinti di questo pittore francese nei musei. Sono quasi tutti in case di privati miliardari, tra cui questo petroliere che ha intasato di Kavel la sua gigantesca villa negli Emirati Arabi. Da anni vorrebbe comprare questo dipinto in olio su tela grande 180 x 110 cm. Addirittura molto grande, vorrebbe piazzarlo all’ingresso. come diceva il mio ex professor Kruge “I desideri a volte si scontrano con i sogni, non sempre combaciano, l’unica cosa che li può unire e la signora pazienza.”

P.S. Dipinto ben conservato a Buenos Aires “La ballerina”
Accompagnamento musicale del più grande compositore di tutti i tempi Giacomo Puccini (il mio preferito) “E Lucevan Le Stelle” tratta dalla straordinaria opera “Tosca”
Un giorno forse racconterò l’incredibile storia di Giacomo Puccini

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.