Basta Guardarla…

Una sera fa,c’erano le prime luci dei lampioni che si accendono, il sole che per tutto il giorno ha scolpito una Milano sempre più affascinante sta per tramontare. Basta guardarla dall’alto e vedi una Milano cambiata in meglio, mentre l’Italia sprofonda nella miseria e nel degrado. Se guardi bene al’orizzonte potresti notare le alpi su a nord verso Como, se guardi verso est noti se stai attento, le montagne orobiche bergamasche. Guardo l’orizzonte e aspetto la riunione delle grandi manovre. Quando scende da Losanna il grande capo, significa, grandi manovre in atto. Scoccano le 19.00, la telefonata che avverte di salire all’ultimo piano. Ci sono tutti, il grande capo e i capetti. Salgo nel silenzio di un ufficio vuoto, non ce più nessuno, sono rimasti i tre livelli di superiori, tra cui ne faccio parte. In certi ambienti di lavoro e organizzato in modo gerarchico. Il grande capo, i due capetti e i tre sotto capetti. Poi ci sono gli impiegati, quelli che non contano mai un cazzo, coloro che non sanno mai cosa accade ai piani alti. Sapete come sono le riunioni, le varie incazzature, i sorrisi, le battute su auto o donne, del tipo “Hai visto la segretaria come sculettava oggi.” o magari del tipo “ Ho visto una nuova auto, se mi gira la compro.” o anche “Mia moglie mi ha rotto i coglioni.” oppure “Ho un figlio deficiente.” Ognuno ha un qualcosa da dire. Poi arriva il grande capo e la cosa da conviviale diventa altro. La sala riunioni e in forma rettangolare, completamente chiusa da pareti in cartongesso. Alle pareti alcuni dipinti di autori americani, un tavolo rettangolare. A capo tavola il grande capo con in mano varie cartelle, e inizia la sua disamina. Bisogna organizzare il lavoro dei prossimi mesi. Sono seduto sulla sue destra, e scruto le cartelle, sono esattamente tre. Contrassegnate con tre parole, in una c’era scritto “Ginevra.” l’altra “Sudamerica.” e l’altra “Russia.” Sapevo che c’era in ballo la questione di Ginevra città, avevo ipotizzato che sarei andato io dalla bella Ginevra. Poi quando vidi scritto “Sudamerica” la mia mente inizio a frullare con un bel “Azzz!” Puttana Eva, vuoi vedere che tocca allo sfigato qui sulla destra il fottuto “Sudamerica” Conosco il Sudamerica e non e tanto semplice da quelle parti. In certi ambienti e come fare un giro all’inferno. Quindi in questa riunione mi sono detto tra me. “Chi è il coglione che deve andare nell’inferno del Sudamerica?” Difatti il grande capo tira fuori la cartelletta contrassegnata con la scritta “Sudamerica” e guardandomi mi dice“Qui vai tu.” Non fu una riunione tanto semplice, le ho tentate tutte per non andare. La motivazione del perchè dovevo andare io in Sudamerica e perchè non avevo figli. Tutti i presenti in quella stanza hanno figli. Quindi ho dovuto inghiottire il rospo e prendere quella fottuta cartelletta con il lavoro da fare in Sudamerica. Certe riunioni non sono mai così semplici. Comprendi che hai delle colpe non avere dei figli. Mandi giù e ti butti tutto dietro le spalle. Apri la cartelletta e capisci che devi organizzarti in tempo prima di partire. E non sarà una questione di pochi giorni come al solito.

P.S, Dipinto di Michel Cheval.

4 pensieri su “Basta Guardarla…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.